Il Cloud (che significa “nuvola”),o cloud storage, è uno spazio di archiviazione personale accessibile sempre e ovunque utilizzando semplicemente una connessione Internet.

Al giorno d’oggi, grazie alla diffusione di dispositivi come smartphone, tablet e computer portatili, siamo in grado di accedere ad Internet in ogni luogo ed in ogni momento. Alcune volte pero può capitare di salvare un file sul computer di casa ed averne bisogno quando si è fuori, o di non avere spazio a sufficienza per il salvataggio. Per risolvere queste e per altri tipi di problematiche è nato il cloud.

Il cloud storage quindi ha la funzione di sincronizzare i file in un unico posto, con il conseguente vantaggio di ricaricarli , modificarli, cancellarli e/o aggiornarli, senza avere più bisogno di portare con se hard disk esterni, pen drive USB,etc.

I migliori servizi Cloud e caratteristiche:

Negli ultimi nati sono approdati numerosi servizi Cloud con caratteristiche ben distinte a livello di spazio disponibile, costi, funzionalità aggiuntive. In questo articolo andremo ad analizzare quelli più utilizzati nel panorama italiano indicandone i principali attributi.

I criteri che sono stati utilizzati in questo confronto tra i servizi di archiviazione cloud sono:

  • Costi
  • Affidabilità e sicurezza
  • Usabilità
  • Sicurezza

Google Drive:

Rappresenta uno dei migliori strumenti di collaborazione cloud disponibili ma non risulta altrettanto efficiente in termini di sincronizzazione con altre funzionalità, sicurezza e backup.

Vantaggio: Sono disponibili gratuitamente fino a 15 GB di spazio di archiviazione

MEGA:

Azienda Neozelandese, la migliore soluzione se state cercando uno spazio di archiviazione gratuito. Sicuro, veloce e con una buona usabilità, troverete qualche difetto nella condivisione dei file.

Vantaggio: pacchetto gratuito con 50 GB di spazio di archiviazione

Box:

Questo servizio eccelle sicuramente per gli aspetti legati alla sicurezza e alla protezione dei dati. Nei piani business a pagamento troviamo funzioni di qualità per l’utilizzo in condivisione dell’archivio mentre le funzionalità sono piuttosto limitate per gli account di utenti privati.

Dropbox:

Rientra nelle soluzioni Cloud più conosciute poiché è stata la prima ad offrire agli utenti un servizio di archiviazione gratuito. Lo spazio di archiviazione gratuito a disposizione è di 2 GB ma compiendo diverse azioni può essere ampliato fino a 20 GB.

Vantaggio: creando una cartella locale sul proprio dispositivo i propri dati sono disponibili sia online che offline.

OneDrive:

La soluzione alternativa a Dropbox, ottima per gli utenti che utilizzano office 365. È il servizio cloud per gli utenti Windows, tuttavia la formula dell’account di base offre solo 5 GB di spazio di archiviazione gratuito.

Icloud:

Noto soprattutto agli utenti Apple, dato che la soluzione cloud rientra nel pacchetto standard di IOS e macOS. Gli utenti privati ricevono di default 5GB di spazio di archiviazione gratis.

Vantaggio: opzioni economicamente convenienti per gli utenti privati

Svantaggio: nessuna app per IOS

Il confronto tra gli spazi di archiviazione cloud mostra quanto sia variegata la scelta di soluzioni di archiviazione digitali.

 

Se sei interessato ad utilizzare uno dei servizi menzionati ricordati che per poterli utilizzare hai bisogno di una connessione Internet veloce e stabile.