Proseguiamo nel riassunto di Avengers Film: Infinity War che abbiamo già iniziato qui. Di ritorno nella struttura degli Avengers, James Rhodes discute degli eventi recenti, soprattutto perchè preoccupato per la recente scomparsa di Visione.
Rogers, Wilson, Romanoff, Visione e Maximoff arrivano e Ross chiede che vengano immediatamente tutti arrestati. Arriva anche Banner che suggerisce di chiamare Occhio di Falco per chiedere aiuto, ma Romanoff spiega che lui e Scott Lang non ci sono. Insieme, il team decide che la Gemma della Mente deve essere distrutta e che Maximoff è l’unico abbastanza potente per farlo.

Avengers Film: Infinity War

Tuttavia, per distruggere la Gemma senza uccidere Visione, Rogers suggerisce di recarsi in Wakanda.
Contemporaneamente, nella nave spaziale di Ebony Maw, Stark e Parker salvano il Dottore creando una falla nello scafo della nave. Maw muore risucchiato nel vuoto cosmico. Mentre Strange propone di tornare sulla Terra, Stark suggerisce di mantenere il percorso della nave nel tentativo di sorprendere Thanos.
Thanos dopo aver torturato Nebula sotto gli occhi di Gamora scopre la posizione della Gemma dell’Anima: nascosta su Vormir.

Nidavelir, ma quello è Tyrion Lannister?

Nel frattempo, Thor, Rocket e Groot atterrano a Nidavellir, dove le forge si sono spente. Incontrano Eitri, l’unico Nano rimasto nella fucina, e spiega che Thanos gli ha ordinato di fabbricare il Guanto dell’Infinito, paralizzando il Nano in seguito in modo che non potesse mai forgiare qualcos’altro. Tuttavia, Thor convince Eitri a collaborare per sconfiggere Thanos. Per fare ciò riattivano le fucine di Nidavelir per creare la Stormbreaker, un’arma in grado di evocare il potere del Bifrost.
Sulla nave comando di Thanos (nella versione inglese del Film degli Avengers “Santctuary II”) Nebula riesce a liberarsi e inviare un messaggio ai Guardiani della Galassia. Li implora di incontrarla su Titano. Stark, Strange e Parker riescono a malapena a far atterrare la nave di Maw sulla superficie di Titano. Vengono subito attaccati dai Guardiani, che li hanno scambiati per i servitori di Thanos.

L’imboscata a Thanos

Dopo alcuni momenti di tensione in cui Quill crede che Stark e i suoi compagni siano in combutta con Thanos, decidono di fare squadra. Mentre il resto del gruppo cerca di escogitare un piano, Strange usa la Gemma del Tempo per guardare al futuro alternativo. Il Dottore scopre che tra le quattordici milioni e seicentocinquantacinque visioni del futuro che ha previsto, di vittoriose ne ha trovata solo una.
Thanos e Gamora vanno su Vormir, dove vengono accolti da Teschio Rosso(sparito dagli schermi dei precedenti film degli Avengers), che ora fa da custode alla Gemma dell’Anima. Schmidt dice a Thanos che deve sacrificare ciò che ama di più per ottenere la Gemma. Gamora è tristemente divertita, poiché crede che Thanos non ami nessuno o niente, rendendolo incapace di completare il sacrificio. Thanos, in lacrime, sacrifica sua figlia lanciandola dalla scogliera. Quando Thanos riapre gli occhi si ritrova in possesso della Gemma dell’Anima.

Avengers Film: la Gemma della Mente

Nel frattempo, gli Avengers portano Visione nel Wakanda (paese mostrato nel film del mondo Avengers “Black Panther”), dove vengono accolti da T’Challa. Trovano l’aiuto che cercano per rimuovere la Gemma della Mente da Visione ma farlo richiede tempo. A Maximoff viene ordinato di stare al tavolo operatorio, pronto a distruggere la Gemma appena estratta dal corpo di Visione. Qualche istante dopo, enormi navi da sbarco aliene atterrano al di fuori della cupola di energia protettiva di Wakanda.
Contemporaneamente Thor e Rocket riattivano il cuore di Nidavellir, ma a causa dei meccanismi della fucina danneggiati, Thor per poco rischia di morire, usando il proprio corpo per tenere aperta l’iride della fucina.
Mentre enormi eserciti guidati da Proxima Midnight e Cull Obsidian arrivano in Wakanda, T’Challa riunisce tutte le tribù dei Wakandani per respingerli e guadagnare il tempo necessario a rimuovere e distruggere la Gemma della Mente.

La fine per il Wakanda?

All’inizio dello scontro, le truppe di Proxima e Cull si lanciano ciecamente contro la cupola di energia protettiva che circonda Wakanda. L’obiettivo è quello di sovraccaricare la cupola e farla saltare. T’Challa decide di aprire parzialmente la barriera nel tentativo di contenere i nemici in punto definito. La strategia punta ad evitare di essere accerchiati e guadagnare tempo prezioso per l’estrazione della Gemma. La tattica è efficace ma intere orde di nemici invadono il Wakanda, dando inizio rapidamente a una feroce battaglia.
Contemporaneamente Rocket spinge la sua nave spaziale al limite della potenza per rompere il ghiaccio che immobilizza gli anelli della fucina di Nidavellir ma il meccanismo che focalizza la potenza della stella di neutroni viene danneggiato. Thor si espone alla piena potenza della stella per aprire l’iride della forgia. La fucina ha il tempo necessario per sciogliere il metallo speciale utilizzato per creare Stormbreaker.

Le sorti della battaglia cambiano

Nel mentre Eitri riesce a modellare con successo il metallo. Per fornire un manico adeguato alla Stormbreaker (il nuovo martello di Thor presente nel film degli Avengers), Groot sacrifica il suo braccio sinistro. Sebbene siano in grado di sconfiggere molti nemici, gli Avengers e i Wakandani sono rapidamente superati in numero e forza dalle truppe di Proxima e Obsidian. Tuttavia, quando tutto sembra essere perso, Thor arriva tramite Bifrost con Rocket e Groot, usando la Stormbreaker. Le sorti della battaglia cambiano drasticamente.

Clicca qui per leggere la terza parte del riassuntone di Avengers Infinity War!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *